Istituto Nazionale di Fisica Nucleare   Sezione di Ferrara

VMB@CERN



VMB@CERN (Vacuum Magnetic Birefringence at CERN) e' un polarimetro ottico che si prefigge di misurare direttamente, per la prima volta, l'interazione luce-luce a bassa energia dovuta alle fluttuazioni quantistiche del vuoto (previste dalla QED) oppure da candidati di materia oscura che si accoppino a due fotoni come l'assione. Nella nostra configurazione un intenso campo magnetico rende il vuoto birifrangente e lo stato di polarizzazione di un fascio laser ne e' modificato. La birifrangenza prevista dalla QED e' Δn = 4e-24 per B = 1 T. VMB@CERN e' il successore di PVLAS, esperimento che ha operato a Ferrara e che al momento detiene il migliore limite su questo effetto intrigante. Durante il periodo 2020-2021 sara' costruito un dimostratore di fattibilita' presso il Dipartimento di Fisica e INFN di Ferrara che, se avra' successo, sara' portato al CERN per usare un magnete di scorta di LHC. Questa seconda fase dovrebbe svolgersi dal 2022-2025.